Il Comitato "Verità e Pace in Colombia" nasce per denunciare la persecuzione e le attività illegali portate avanti in Italia dal governo colombiano, mediante la polizia politica DAS, servizio segreto che dipendeva direttamente dall'ex Presidente Alvaro Uribe Vélez, ed altri apparati.
Inchieste aperte dalla magistratura colombiana hanno rilevato l'esistenza di una sottostruttura illegale del DAS, denominata G3, che aveva il compito di perseguitare tutti quei soggetti politici e sociali non in linea con il governo di Bogotà.